Skip to content

Ponte di Unione sul Fiume Po

Dopo la conclusione del progetto “Ponte di Unione sul Fiume Po” finanziato con i Fondi dell’8 per mille delle Chiese Valdesi e Metodiste nell’anno 2020, il Centro Universitario Sportivo torinese è in piena attività rispetto al progetto successivo “Pinc: Ponti di Inclusione” sempre finanziato dalla Chiesa Valdese per l’anno 2021. L’obiettivo generale del progetto è di contribuire a migliorare la qualità della vita dei bambini e ragazzi che, insieme alle loro famiglie, devono affrontare un percorso di cura per la malattia oncoematologica, offrendo un supporto ludico, motorio e sportivo durante e dopo la malattia stessa.
Con la fine della scuola stanno per terminare le attività sportive rivolte ai bambini più piccini delle scuole elementari (svolte online a causa della pandemia, sotto controllo ed indicazioni del personale medico ospedaliero), lasciando spazio, finalmente, alle attività in presenza. Partirà a breve (14 giugno) il progetto Diversamente Estate, come gli incontri “sul campo” per i bambini/ragazzi che hanno terminato le cure e sono considerati off therapy.
Oltre alla Chiesa Valdese, si ringrazia in particolare i partner Associazione Nebiolo, Globo Grugliasco, Cis e Ugi per il sostegno e la collaborazione anche in questo progetto.