Inaugurato l’Anno Accademico Sportivo 2021/2022

È stato inaugurato ufficialmente oggi, martedì 23 novembre, l’Anno Accademico Sportivo 2021/2022. La cerimonia si è svolta nella mattinata presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Torino, Cavallerizza Reale.
È stata un’occasione importante per fare un bilancio dell’ultima stagione del Centro Universitario Sportivo torinese, affrontata con numerose difficoltà portate dalla pandemia causata dal Covid che ha messo in seria difficoltà lo sport a livello mondiale, ma anche per presentare i nuovi progetti cussini. Nato nel 1946, il Centro Universitario Sportivo torinese nel 2021 festeggia il suo 75° anniversario dalla fondazione.
Come di consueto il momento è stato solenne, presenti infatti tante autorità accademiche, politiche e istituzionali del capoluogo sabaudo, oltre agli atleti e ai dirigenti delle sezioni del Centro Universitario Sportivo torinese.
Al tavolo dei relatori erano presenti: il Presidente del Centro Universitario Sportivo torinese Riccardo D’Elicio, il Magnifico Rettore dell’Università di Torino Stefano Geuna, la Prorettrice del Politecnico di Torino Laura Montanaro, Ivo Ferriani, Executive Board CIO, l’Assessore allo Sport della Regione Piemonte Fabrizio Ricca, il neo Assessore allo Sport della Città di Torino Domenico Carretta. Inoltre anche tre videomessaggi di saluti: quello del Presidente FISU Leonz Eder, quello del Presidente CUSI Antonio Dima e quello del Vicepresidente Vicario del CONI Silvia Salis, prima “ambassador” della nona edizione di Just the Woman I Am, evento che dal 2014, attraverso una corsa – camminata di 5km, raccoglie i fondi per la ricerca universitaria sul cancro, promuove la prevenzione, i corretti stili di vita, l’inclusione e la parità di genere. Le iscrizioni verranno aperte ufficialmente giovedì 25 novembre, in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne (https://jtwia.org/).
Inoltre in rappresentanza di tutti gli atleti cussini è stata presentata l’eccellenza sportiva del CUS Torino, gli atleti vincitori della borsa di studio AGON (https://progettoagon.it/).
Per la prima volta hanno preso la parola anche due atleti-studenti cussini: Anna Arnaudo (studentessa di Ingegneria Informatica al Politecnico di Torino e borsista AGON, Vice Campionessa Europea 2021 sui 10.000 mt) e Davide Re (studente di Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Torino, ha gareggiato alle Olimpiadi di Tokyo sui 400 mt e nella staffetta 4×400).



E’ stata quindi la volta degli interventi dei relatori presenti al tavolo.
A prendere la parola per primo è stato il padrone di casa, il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Torino, Stefano Geuna: “arriviamo da due anni difficili, da cui stiamo uscendo più forti di prima. L’assegnazione delle Universiadi Invernali 2025 è un messaggio importante per il territorio e la città, come rilancio ed impegno sociale. Tra pochi giorni l’Università di Torino riceverà il titolo di LT Campus, ovvero rientrerà tra le Università Campus della salute sostenibile e questo per noi è un grande orgoglio. La crescita delle Dual Career dimostra che il percorso universitario può essere parallelo a quello sportivo e che c’è la volontà di far convivere i due fattori nella quotidianità dei nostri studenti-atleti. Bisogna infine diffondere la cultura dello sport nell’università perché migliaia di universitari possano praticare sport, grazie al CUS”.
È stata, poi, la volta della Prorettrice del Politecnico di Torino, Laura Montanaro: “lo sport è una parte fondamentale della formazione dei nostri giovani che saranno i cittadini di domani. Arriviamo da un periodo difficile dal quale iniziamo ad uscire e lo sport ci ha accompagnati nella risalita. Sono arrivati dai nostri atleti dei messaggi importanti, su tutti vorrei citare la vittoria di Sonny Colbrelli alla Parigi-Roubaix e il suo pianto liberatorio all’arrivo, e il podio tutto italiano nei 100 metri femminili paralimpici con Sabatini, Caironi e Contrafatto”.
La parola è poi passata a Ivo Ferriani, Executive Board CIO: “penso di poter essere un piccolo modello di ciò che significa sport universitario essendo stato atleta CUS e ora dirigente CIO. Vorrei porre l’accento sugli sportivi che non vincono, tutti gli atleti hanno un valore e lo sport aiuta a misurarsi. Dobbiamo preparare gli atleti al loro futuro perché terminata la carriera sportiva dovranno imparare ad affrontare la vita. Il sistema universitario deve aprire la mente alla vita dopo lo sport, che può e deve essere funzionale al futuro di ognuno”. 
Ha preso, poi, la parola l’Assessore allo Sport della Regione Piemonte, Fabrizio Ricca: “abbiamo fatto un lungo lavoro di squadra per arrivare ai Giochi Mondiali Universitari 2025 e sono convinto che possano essere un momento di rilancio anche per il turismo. La collaborazione tra Regione e sport universitario prosegue e in settimana è stato firmato l’accordo di programma col Comune di Torino per il rifacimento del manto del campo da hockey su prato di corso Tazzoli. Il CUS è come il vino buono che invecchiando migliora. Questi primi 75 anni sono stati un buon inizio ma il domani sono certo che sarà ancora migliore e ricco di soddisfazioni. Infine ci tengo a ringraziare il CUS per aver concesso uno dei suoi impianti come Hub vaccinale”.
E’ stata la volta di Domenico Carretta, neo Assessore allo Sport della Città di Torino: “si torna alla normalità e dovremo uscire da questo momento costruendo sistema tra le eccellenze del territorio. Mi rivedo nel progetto Dual Career perché da studente mi ritrovai costretto a fare una scelta e a rinunciare a una possibile carriera sportiva. Credo invece che si debba dare possibilità di poter far convivere entrambi i fattori, lo sport e lo studio”.
A chiudere gli interventi è stato il Presidente del Centro Universitario Sportivo torinese, Riccardo D’Elicio: “oggi il CUS Torino è un’eccellenza, un patrimonio di questa città. I Giochi Mondiali Universitari Torino 2025 ci dovranno permettere di avviare un progetto per rilanciare la città e gli atenei. Chi viene a Torino deve avere servizi che possano attirare gli studenti. Ora si parla di Dual Career ed è una cosa molto importante perché anche le Università iniziano a capire il valore formativo che dà lo sport e si sta dando la disponibilità agli studenti-atleti di poter proseguire il proprio percorso scolastico senza dover abbandonare lo sport. Mi auguro infine che si possa far entrare l’attività fisica nella prevenzione delle malattie”.
Sono quindi intervenuti Anna Arnaudo e Davide Re. Queste le parole della studentessa-atleta del Politecnico di Torino: “sono stata sempre molto brava a scuola con una media del nove abbondante. Ho proseguito ad ingegneria con una media del 30 e in parallelo col progetto giovani talenti che prevede esami aggiuntivi. Parallelamente sono stata otto volte sul podio ai campionati italiani e seconda ai recenti Europei. La mia vita è sempre stata un parallelo tra studio e sport, e questo mi ha aiutata molto nella mia quotidianità”. Queste le parole di Davide: “ho iniziato il mio percorso universitario nel 2014 ma per un certo periodo ho anche pensato di smettere perché l’atletica mi portava via troppo tempo. Devo però ringraziare i professori e il Presidente D’Elicio che mi hanno convinto a riprendere gli studi nel 2019. Quello è stato anche il mio anno migliore dal punto di vista sportivo, con i due record italiani e un primato sotto i 45”, unico italiano a riuscirci fino ad oggi”.
Al termine della cerimonia sono stati conferiti i premi speciali.
Davide Re e Veronica Silvia Biglia, due atleti che hanno rappresentato il sistema universitario sportivo torinese alle Olimpiadi e ai Giochi Paralimpici di Tokyo.
Il Centro Universitario Sportivo torinese, come di consueto in questa circostanza, vuole omaggiare chi ha contribuito in maniera decisiva al raggiungimento dei propri obiettivi e alla riuscita delle manifestazioni. Il premio al “Giornalista dell’Anno” viene quest’anno consegnato a Manlio Gasparotto, giornalista de “Il Corriere della Sera”, quale tributo per l’interesse nei confronti dell’intero sistema sportivo universitario da parte della redazione da lui rappresentata. Il premio “Azienda dell’Anno” viene conferito a “Reale Mutua” e “Banca Reale” quale tributo per l’impegno, il coinvolgimento, la dedizione e l’operato nei confronti dell’intero sistema sportivo universitario. In quest’occasione ufficiale viene anche consegnato un premio al Dirigente CUS dell’anno, Francesca Cattaneo responsabile del Pattinaggio su Ghiaccio.

LINK CARTELLA STAMPA E FOGLI PARTNER: https://linktr.ee/CUSTorinoEventi

Potrete trovare altre FOTO da domani, mercoledì 24 novembre 2021, sulla pagina ufficiale Facebook del CUS Torino: www.facebook.com/custorino.

FOTO MARIO SOFIA

Campionati Nazionali Universitari 2021 a Sabaudia: il Centro Universitario Sportivo torinese primo nel medagliere del Canottaggio

Il Centro Universitario Sportivo torinese ha conquistato il primo posto nel medagliere del canottaggio ai Campionati Nazionali Universitari (CNU) che si sono svolti il 23 e il 24 ottobre a Sabaudia (Latina). 27 medaglie in totale per il Centro Universitario Sportivo torinese: 5 ori e 3 argenti nella canoa e 10 ori, 4 argenti e 5 bronzi nel canottaggio per il team guidato dai coach Mauro e Matteo Tontodonati. Il CUS Roma conquista il medagliere nella canoa e kayak.

SABAT0 23 OTTOBRE
CANOA
Oro nel C1 1000 con Leonardo Quattroccolo (SUISM)
Oro nel C2 1000 con Leonardo Quattroccolo (SUISM) e Edoardo Calò (SUISM)
Argento nel C1 500 con Camilla Pagliuca (Chimica e Tecnologie Chimiche)

CANOTTAGGIO 500 mt
Oro nel doppio: Pietro Cangialosi (Scienze della Comunicazione – Atleta Progetto AGON) e Lorenzo Gaione (Storia – Atleta Progetto AGON)
Oro nel 4 senza: Matteo Tonelli (Scienze Politiche e Sociali – Atleta Progetto AGON), Tommaso Cerruti (Computer Engineering – Atleta Progetto AGON), Tancredi Palumbo (Ingegneria Aerospaziale) e Massimo Giacobbe (Ingegneria Fisica – Atleta Progetto AGON)
Oro nel 2 senza: Khadija Alajidi El idrissi (Infermieristica – Atleta Progetto AGON) e Lucrezia Baudino (Infermieristica – Atleta Progetto AGON)
Oro nel Doppio: Marta Falossi (Ingegneria Gestionale) e Anna Rossi (Ingegneria Ambientale)
Oro nella Staffetta Doppio: Pietro Cangialosi (Scienze della Comunicazione – Atleta Progetto AGON) e Lorenzo Gaione (Storia – Atleta Progetto AGON)
Oro nell’Otto+: Alessandro Gardino (Economia), Filippo Fornara (Management dell’Informazione), Andrea Carando (Economia Aziendale), Filippo Graziano (Ingegneria Energetica – Atleta Progetto AGON), Massimo Giacobbe (Ingegneria Fisica – Atleta Progetto AGON), Tancredi Palumbo (Ingegneria Aerospaziale), Matteo Tonelli (Scienze Politiche e Sociali – Atleta Progetto AGON), Tommaso Cerruti (Computer Engineering – Atleta Progetto AGON), Tim. Alessandra Faella (Ingegneria Civile)
Argento nel 4 con: Alessandro Gardino (Economia), Filippo Graziano (Ingegneria Energetica – Atleta Progetto AGON), Andrea Carando (Economia Aziendale) e Filippo Fornara (Management dell’Informazione), Tim. Alessandra Faella (Ingegneria Civile)
Bronzo nel singolo: Dora Tufano (Giurisprudenza)
Bronzo nel 4 di coppia: Marta Falossi (Ingegneria Gestionale), Alice Cerutti (Infermieristica – Atleta Progetto AGON), Anita Boldrino (Ingegneria Chimica) e Dora Tufano (Giurisprudenza)
Bronzo nel due senza: Mario Viglino (Psicologia) e Luigi Vaccarino (Ingegneria Elettronica)

DOMENICA 24 OTTOBRE
CANOA
Oro nel C1 500: Edoardo Caló (SUISM)
Oro nel C2 500: Edoardo Caló (SUISM) e Leonardo Quattroccolo (SUISM)
Oro nel C1 200: Edoardo Caló (SUISM)
Argento nel C1 500: Leonardo Quattroccolo (SUISM)
Argento nel C1 200: Camilla Pagliuca (Chimica e Tecnologie chimiche)

CANOTTAGGIO 2000 mt
Oro nel 4 con: Alessandro Gardino (Economia), Andrea Carando (Economia Aziendale), Filippo Fornara (Management dell’Informazione) e Filippo Graziano (Ingegneria Energetica – Atleta Progetto AGON), Tim. Alessandra Faella (Ingegneria Civile)
Oro nel 4 senza: Matteo Tonelli (Scienze Politiche e Sociali – Atleta Progetto AGON), Tommaso Cerruti (Computer Engineering – Atleta Progetto AGON), Tancredi Palumbo (Ingegneria Aerospaziale) e Massimo Giacobbe (Ingegneria Fisica – Atleta Progetto AGON)
Oro nel 2 senza: Khadija Alajidi El idrissi (Infermieristica – Atleta Progetto AGON) e Lucrezia Baudino (Infermieristica – Atleta Progetto AGON)
Oro nel doppio: Pietro Cangialosi (Scienze della Comunicazione – Atleta Progetto AGON) e Lorenzo Gaione (Storia – Atleta Progetto AGON)
Argento nel 4 di coppia: Khadija Alajidi El idrissi (Infermieristica – Atleta Progetto AGON), Lucrezia Baudino (Infermieristica – Atleta Progetto AGON), Alice Cerutti (Infermieristica – Atleta Progetto AGON) e Marta Falossi (Ingegneria Gestionale)
Argento nel singolo: Pietro Cangialosi (Scienze della Comunicazione – Atleta Progetto AGON)
Argento nell’Otto+: Alessandro Gardino (Economia), Lorenzo Gaione (Storia – Atleta Progetto AGON), Andrea Carando (Economia Aziendale), Filippo Graziano (Ingegneria Energetica – Atleta Progetto AGON), Massimo Giacobbe (Ingegneria Fisica – Atleta Progetto AGON), Tancredi Palumbo (Ingegneria Aerospaziale), Matteo Tonelli (Scienze Politiche e Sociali – Atleta Progetto AGON), Tommaso Cerruti (Computer Engineering – Atleta Progetto AGON), Tim. Alessandra Faella (Ingegneria Civile)
Bronzo nel 2 senza:  Mario Viglino (Psicologia) e Luigi Vaccarino (Ingegneria Elettronica)
Bronzo nel doppio: Marta Falossi (Ingegneria Gestionale) e Anita Boldrino (Ingegneria Chimica)

CANOA – Lezioni private- UNIVERSITARI

Le lezioni sono riservate a soci o esterni che, avendo già frequentato un corso, vogliono perfezionare la tecnica o ai principianti che non possono partecipare ai corsi di gruppo. Per verificare eventuale disponibilità dell’istruttore e fissare giorno e ora delle lezioni è necessario contattare il n 3669366337 – Valeria

E’ richiesta l’idoneità medica per la pratica sportiva non agonistica e una discreta capacità natatoria.

PREZZI Universitari e soci
1 lezione 5 lezioni
1 allievo/a € 20,00 €   90,00
2 allievi/e € 34,00 € 150,00

ISCRIZIONI c/o segreteria impianto C.so Sicilia 50 – dal lunedì al venerdì 9.00 – 18.30

CONTATTI:

Valeria 366 – 93.66.337 Lun – ven 9.00-13.00 e 15.00-19.00; sab 9.00-13.00

[email protected]

Canoa UNIVERSITARI

Il corso, rivolto a principianti maggiorenni, universitari e non universitari, consiste in 8 lezioni da 90 minuti. Il corso si svolge sul fiume, su kayak monoposto 1 o 2 volte a settimana e permette di acquisire le capacità necessarie ad uscire autonomamente sull’acqua. I corsi sono organizzati tutto l’anno, anche durante il periodo invernale e cominciano più o meno ogni mese o comunque al termine del corso precedente, sempre con il raggiungimento del numero minimo di iscritti. 3 mesi di tempo per svolgere le lezioni. Tutto il materiale necessario al corso (imbarcazione, pagaia, salvagente) è messo a disposizione dalla sezione canoa&canottaggio. E’ richiesta l’idoneità medica per la pratica sportiva non agonistica e una discreta capacità natatoria. 

Terminato il corso è possibile continuare ad uscire sul fiume associandosi alla sezione canoa&canottaggio, versando una quota annuale, che permette di utilizzare le attrezzature sportive, di partecipare alle “uscite assistite con istruttore” secondo calendario (universitario e non universitario) e di usufruire della palestra in orari riservati ai soci.

Attenzione, in caso di associazione è poi necessario: 

  • il certificato medico per attività agonistica per chi desiderasse aggregarsi alla numerosa squadra Universitaria o Master partecipando a competizioni gare regionali e nazionali di categoria e internazionali. 

Per chi fosse invece interessato alla sola pratica amatoriale è sufficiente tenere il certificato medico per attività non agonistica presentato al momento dell’iscrizione.

  • Inizio corso: settembre 2021
  • Fine corso: luglio 2022

ISCRIZIONI c/o segreteria impianto C.so Sicilia 50 – dal lunedì al venerdì 9.00 – 18.30

CONTATTI:

Valeria 366 – 93.66.337 Lun – ven 9.00-13.00 e 15.00-19.00; sab 9.00-13.00

[email protected]

CANOA e CANOTTAGGIO: proposta per il mese di luglio

Vuoi provare la CANOA o il CANOTTAGGIO? Ecco le proposte del mese di luglio dedicate al mondo universitario!

CORSO DI CANOA KAYAK per PRINCIPIANTI
Aperto a tutti, universitari e non universitari. Minimo 3 massimo 6 partecipanti.
6 lezioni da 90 minuti 2 volte a settimana
Puoi scegliere tra: lunedì (19.00-20.30), mercoledì (19.00-20.30), venerdì (12.30-14.00) e sabato (13.00-14.30)

CORSO DI CANOTTAGGIO per PRINCIPIANTI
Aperto a tutti, universitari e non universitari. Minimo 4 massimo 6 partecipanti.
6 lezioni da 90 minuti 1 o 2 volte a settimana
Puoi scegliere tra: lunedì (19.00-20.30), mercoledì (19.00-20.30) e sabato (9.30.11.00)

Per entrambi i corsi: è richiesta l’idoneità medica per la pratica sportiva non agonistica e una discreta capacità natatoria

➡ UNIVERSITARI: 80 euro + CUS Card gratuita
➡ NON UNIVERSITARI: 90 euro + CUS Card INFO: 366.9366337 – iscrizioni presso segreteria C.so Sicilia, 50 TORINO

Estate Ragazzi e Camp Estivi #CUSTorino: posti disponibili per la sede di via Braccini

Continuano con grande successo le iscrizioni all’Estate Ragazzi e ai Camp Estivi del Centro Universitario Sportivo torinese.
Per la prossima settimana (6-10 luglio 2020) ancora posti disponibili per la sede di via Braccini!
Le sedi:
ALBONICO (Str. del Barrocchio 27 10095 Grugliasco TO)
PANETTI/ARTOM (Via Modesto Panetti 30, 10127 Torino)
CORSO SICILIA (Corso Sicilia 50, 10133 Torino) 
BRACCINI (Via Paolo Braccini 1,10141 Torino)

PRIMA SETTIMANA DI AGOSTO 
I camp verranno organizzati nelle seguenti sedi:
ALBONICO (Str. del Barrocchio 27 10095 Grugliasco TO)
CORSO SICILIA (Corso Sicilia 50, 10133 Torino)

Aperte le pre-iscrizioni per il mese di settembre su www.estatecustorino.it
#ripartiamodalCUS
#CUStodidelloSport

Accesso Impianti Centro Universitario Sportivo torinese

A partire da lunedì 25 maggio il Centro Universitario Sportivo torinese ha riaperto cinque dei suoi nove impianti. Si tratta delle strutture con più possibilità di praticare attività fisica all’aria aperta e in particolare:
– via Panetti 30 (Torino)atletica leggera (corsi e agonismo), basket (agonismo), tennis (corsi e affitti) e danza (corsi)
– Golf Club Colonnetti per i soci della struttura 
– corso Sicilia 50 (Torino): tennis (agonismo, corsi e affitti), canoa e canottaggio (agonismo, master, soci) 
– Angelo Albonico (strada del Barocchio 27, Grugliasco) rugby (agonismo e corsi) 
– via Milano 63 (Grugliasco): tennis (agonismo, corsi e affitti)

Ad ogni ingresso e uscita dall’impianto è necessaria la compilazione del form al seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfKATNV5gNRG4EOy9DBfha-0J_DNLy1yDBaROIj7fpPyJXe5w/viewform o ottenibile tramite il QR sottostante

Riapertura impianti Centro Universitario Sportivo torinese a partire da lunedì 25 maggio

A partire da lunedì 25 maggio il Centro Universitario Sportivo torinese riaprirà cinque dei suoi nove impianti. Si tratta delle strutture con più possibilità di praticare attività fisica all’aria aperta e in particolare:
via Panetti 30 (Torino): atletica leggera (corsi e agonismo), basket (agonismo), tennis (corsi e affitti) e danza (corsi)
Golf Club Colonnetti per i soci della struttura 
corso Sicilia 50 (Torino): tennis (agonismo, corsi e affitti), canoa e canottaggio (agonismo, master, soci) 
Angelo Albonico (strada del Barocchio 27, Grugliasco) rugby (agonismo e corsi) 
via Milano 63 (Grugliasco): tennis (agonismo, corsi e affitti)
Queste le parole del Presidente Riccardo D’Elicio: “Per il sistema universitario sportivo e per il nostro territorio è sicuramente un bel segnale di ripartenza. Lunedì riprenderemo parte delle nostre attività e questo sarà un una grande soddisfazione, un sollievo per tutti noi, per chi ama lo sport, uno momento di svago per i giovani e per gli studenti universitari. Abbiamo la fortuna di avere degli impianti con delle aree verdi, sia nostre che adiacenti, e quindi siamo pronti per ricominciare; in queste ore stiamo portando a termine i processi di sanificazione e stiamo mettendo la cartellonistica con le istruzioni da seguire, in regola secondo i protocolli del Governo e dell’Università. Presso ogni impianto sarà presente un addetto che darà indicazioni e farà rispettare le regole”.

CANOA & CANOTTAGGIO: pass per Tokyo 2020 per VERONICA SILVIA BIGLIA e KIRI TONTODONATI

Le atlete del Centro Universitario Sportivo torinese VERONICA SILVIA BIGLIA e KIRI TONTODONATI hanno strappato il pass olimpico per Tokyo 2020.
La prima in ordine cronologico è stata Veronica Silvia Biglia nella paracanoa. La canoista cussina allenata da Matteo Tontodonati si è qualificata alle paralimpiadi di Tokyo 2020 conquistando il sesto posto nel VL2 200m femminile nella finale iridata a Szeged, ai mondiali che si sono svolti a fine agosto in Ungheria.
Nel canottaggio invece è stata la volta di Kiri Tontodonati. La cussina ha conquistato il pass olimpico per Tokyo 2020 ai Mondiali che si sono appena conclusi nel bacino austriaco di Linz-Ottensheim, nel due senza senior femminile in coppia con Aisha Rocek.
Complimenti ragazze!!!

Kiri Tontodonati in azione

CANOA – Avviamento e Perfezionamento 8 – 17 anni

Il corso, riservato ai giovani principianti e agli atleti in perfezionamento di età compresa tra i 8 e i 17 anni,, insegna le basi della canoa e del kayak direttamente con uscite sul fiume, su imbarcazioni singole o multiple, alternandole ad attività propedeutiche a terra e in palestra, con particolare attenzione riservata alla preparazione atletica, al gioco e ai lavori di gruppo a seconda dell’età dei partecipanti.

La frequenza è tutto l’anno e segue il calendario scolastico. A seconda delle abilità raggiunte, i giovani possono partecipare nel periodo primavera-estate a regate specifiche per fasce di età a livello regionale e nazionale (categorie: Allievi, Cadetti e Ragazzi).

LUNEDI – MERCOLEDI – VENERDI 17.00 – 18.30

SABATO 10.00 – 11.30

E’ possibile iscriversi a 1 o più volte a settimana. E’ richiesta una discreta capacità natatoria.

ISCRIZIONI c/o segreteria impianto C.so Sicilia 50 – dal lunedì al venerdì 9.00 – 18.30

  • Inizio corso: 13/09/2021
  • Fine corso: 08/06/2022

CONTATTI:

Valeria 366 – 93.66.337 Lun – ven 9.00-13.00 e 15.00-19.00; sab 9.00-13.00

[email protected]