VOLLEY Serie A2F – BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY: vittoria all’esordio al Pala Ruffini su Baronissi

BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY – P2P SMILERS BARONISSI  3-0
(25-16; 25-12; 26-24)

BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY: Rimoldi 3, Vokshi 16, Gobbo (K) 1, Mabilo 10, Michieletto 14, Lotti 9, Gamba (L), Cometti, Fantini, Bisio 1, Severin, Camperi. All.: Mauro Chiappafreddo  Vice All.: Fulvio Bonessa
P2P SMILERS BARONISSI: De Lellis 2, D’Arco 1, Travaglini 3, Martinuzzo 5, Ferrara 5, Panucci 18, Ferrara (L), Sestini 2, Bartesaghi, Quarto, Peruzzi, Amaturo, Marchesano. All.: Leonardo Barbieri Vice All.: Stefano Cinelli

ARBITRI: Simone Cavicchi, Roberto Pozzi
DURATA SET: 21’, 20’, 30’  Tot 1h11’
MURI: Torino 11, Baronissi 3

Il BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY vince all’esordio in casa al PalaRuffini conto la P2P SMILERS BARONISSI. Prossimo incontro domenica 20 ottobre ore 17.00, in trasferta sul campo della Delta Informatica Tentino.

LA CRONACA
Coach Chiappafreddo scende in campo con Rimoldi in palleggio, Vokshi opposto, al centro capitan Gobbo e Mabilo, schiacciatrici Michieletto e Lotti, Gamba libero. Risponde coach Barbieri con De Lellis in regia, D’Arco opposto, Ferrara e Panucci attaccanti di posto quattro, Travaglini e Martinuzzo al centro, Ferrara libero.
Il primo parziale parte in equilibrio, poi il Barricalla allunga ed è time out per Baronissi sul 12-8 per le cussine. Si rientra in campo ed è subito attacco a tutto braccio per Vokshi, 13-8. Il CUS continua forte, è Lotti a firmare il 17-13 con una parallela a tutto braccio. Rimoldi firma il muro del 18-13 ed è nuovo time out per coach Barbieri. Muro di Lotti ed è 19-14. Mani fuori di Vokshi ed è 20-14. Altro mani fuori di Lotti ed è 22-14. Errore Baronissi, 23-14. Punto di Ferrara, 23-15. Errore Baronissi, 24-15. Punto di Travaglini, 24-16. Dentro Fantini per Lotti nel Barricalla. È Michieletto a chiudere il parziale, 25-16.
Il CUS parte forte anche nel secondo ed è subito 10-3. Sull’11-3 dentro Sestini sull’opposto al posto di D’Arco. Palletta di Rimoldi ed è 12-4, sul 13-4 è nuovo time out per Baronissi. Ace di Michieletto ed è 15-4. Errore Baronissi, 16-4. Nuovo errore Baronissi, 17-4. Sul 19-7 dentro Cometti su capitan Gobbo nelle fila cussine. Pallonetto vincente di Lotti ed è 20-7. Errore per Baronissi, 21-8. Muro a uno di Michieletto su Martinuzzo ed è 22-8. Punto per Michieletto ed è 23-9. Punto per Baronissi, 23-11. Mani fuori di Vokshi, 24-11. Punto per Baronissi, 24-12. Muro di Mabilo ed è 25-12.
Baronissi non molla, il terzo set parte molto equilibrato ed è time out per coach Chiappafreddo sul 9 pari. Mani fuori per Panucci ed è vantaggio Baronissi, 9-10. Il Barricalla schiaccia sull’acceleratore e si arriva 17-12. Murone di Mabilo ed è 19-12, time out per Baronissi. Sul 19-15 per il Barricalla dentro Bisio-Severin su Rimoldi-Vokshi. Punto di Michieletto ed è 20-16. Fast di Martinuzzo, 20-17. Nuovo punto per Michieletto, 21-17. Punto per Baronissi, 21-18. Punto per Bisio nelle fila cussine, 22-18, rientrano Vokshi-Rimoldi su Severin-Bisio. Punto per Baronissi, 22-19. Errore per Vokshi, 22-20. Errore Lotti, 22-21, time out per coach Chiappafreddo. Ace di De Lellis, ed è parità 22-22. Punto Baronissi, 22-23. Pallonetto di Vokshi, 23 pari. Errore CUS ed è 23-24 per Baronissi. Punto per Michieletto, 24 pari. Muro Mabilo-Vokshi, 25-24 per il Barricalla. Errore Baronissi ed è 26-24.

DICHIARAZIONI
Queste le parole di Mauro Chiappafreddo per il Barricalla a fine match: “Siamo molto soddisfatti per la vittoria, abbiamo confermato l’ottimo risultato di Busto. La squadra ha lavorato bene in entrambe le fasi e dobbiamo pensare a giocare una partita dopo l’altra. La prossima settimana giocheremo a Trento, sarà una trasferta difficile contro una squadra molto forte, ma scenderemo in campo con la stessa determinazione di queste due gare”.
Mi spiace molto per la sconfitta – dichiara Sara De Lellis per Baronissi – Abbiamo avuto una buona reazione nel terzo parziale. Stiamo lavorando bene in settimana e di conseguenza non avremo grossi problemi in futuro, a partire già dalla prossima partita”.

VOLLEY Serie A2 F – Capitan GOBBO: il pubblico sarà una pedina fondamentale, con Baronissi dovremo giocare su ogni pallone

Domenica 13 ottobre il Barricalla CUS Torino Volley è pronto a tornare in campo, in casa al PalaRuffini alle ore 15,30 contro P2P Smilers Baronissi. Le campane sono reduci da una sconfitta in casa contro Ravenna, le cussine da una vittoria in trasferta a Busto Arsizio.
Queste le parole della capitana Daniela Gobbo: “Anche questa domenica andremo ad affrontare una nuova battaglia, perché dovremo giocare ogni gara dal primo all’ultimo punto. La vittoria della scorsa settimana non ci deve illudere; abbiamo sicuramente giocato un buon match però domenica con Baronissi si riparte, senza pensare a com’è andata con Busto. Speriamo naturalmente che il PalaRuffini ci dia una mano, come nella passata stagione, e che quindi ci sia un sacco di pubblico a sostenerci, perché questo sarà un fattore importante. Come sempre il nostro pubblico è fondamentale. Questa settimana abbiamo lavorato molto bene, sulle carenze, su quello che non è andato domenica scorsa. Baronissi sarà un avversario molto competitivo, quindi non sarà facile e dovremo mettercela tutta”.

VOLLEY DAY
In occasione della contemporaneità delle due partite casalinghe del Barricalla CUS Torino Volley e della Reale Mutua Fenera Chieri ‘76, il Pala Ruffini aprirà le sue porte a tutti gli appassionati di volley che con soli €12 potranno assistere a entrambi gli incontri. Per Under 18, Over 65, possessori di CUS Card e tesserati FIPAV il prezzo sarà di €10. Per il mondo universitario il costo per le due gare sarà di €6. Questi gli orari di inizio delle due sfide: ore 15.30  Barricalla CUS Torino Volley – P2P Smilers Baronissi; ore 18.30  Reale Mutua Fenera Chieri ’76 – Bartoccini Gioiellerie Perugia. Maggiori informazioni su: www.collegnovolley.it e www.chieri76.it.

Grande successo per “UNIVERSITY TENNIS TEAM CHALLENGE”, torneo maschile e femminile di tennis tra UniTo e PoliTo

Grande successo per la prima edizione dello “UNIVERSITY TENNIS TEAM CHALLENGE” organizzato dal Centro Universitario Sportivo torinese, torneo maschile e femminile di tennis a squadre riservato ai dipendenti di POLITECNICO e UNIVERSITÀ, che si è svolto domenica 6 ottobre presso l’impianto cussino di via Milano 63 a Grugliasco (TO). La prima edizione è stata vinta per 6-2 dal Politecnico di Torino.
Questi i risultati:
SINGOLARE FEMMINILE
ALESSANDRA TAPRA (UniTo) – ERMINIA MARTINI (PoliTo) (6-2; 6-2): 2-0
SINGOLARE MASCHILE
GIANCARLO TRINCHERO (UniTo) – ALBERTO MACII (PoliTo) (0-6; 0-6): 0-2
DOPPIO MISTO
TIZIANA CANNIZZO/BARTOLOMEO BIOLATTI (UniTo) vs FRANCESCA MACCARIO/VINCENZO SANTOLERI (PoliTo) (3-6; 3-6): 0-2
DOPPIO MASCHILE
ETTORE PERTICARO/SERGIO BORTOLANI (UniTo) vs FEDERICO DELLA CROCE/ENRICO MACII (PoliTo) (1-6; 1-6): 0-2

Presentato il FRANDENT GROUP CUS TORINO TENNISTAVOLO e la firma della convenzione tra il Centro Universitario Sportivo Torinese e la Fondazione Torino Musei

Presentata questa mattina presso il MAO, Museo d’Arte Orientale, la formazione che militerà nel campionato di Serie A2 maschile del FRANDENT GROUP CUS TORINO TENNISTAVOLO; in questa occasione è stata anche presentata la firma della convenzione tra il Centro Universitario Sportivo Torinese e la Fondazione Torino Musei, proponendo la possibilità di praticare attività fisiche nei luoghi simbolo della cultura e dell’arte.
Presenti alla conferenza stampa il Presidente Centro Universitario Sportivo Torinese Riccardo D’Elicio, il Segretario Generale della Fondazione Torino Musei Elisabetta Rattalino, in rappresentanza del title sponsor Frandent Group Silvana Meirone e il Consigliere Regionale FITET Piemonte Piermaria De MichelisObiettivo per la stagione 2019/2020 sarà disputare un buon campionato e gettare le basi per un progetto ambizioso per le prossime stagioni. Il gruppo sarà giovane e talentuoso, guidato da Romualdo Manna (Scienze Motorie) capitano della squadra, e formato da Davide Ferrero (atleta del Progetto AGON, https://progettoagon.it/, studente di Medicina e Chirurgia), Lorenzo Cordua e Andrea Corazza (Ingegneria Chimica e Alimentare).
Tutti gli incontri casalinghi del campionato italiano si svolgeranno presso la palestra CUS Torino dell’Istituto Sociale (C.so Siracusa, 10 -Torino). Calendari su www.fitet.org.

DICHIARAZIONI RELATORI
Ha aperto la conferenza il Presidente cussino Riccardo D’Elicio: “Oggi parliamo di uno sport in grado di unire gli stati a livello internazionale. Alcuni paesi si sono uniti grazie ad una partita di tennistavolo. Il CUS ha sempre pensato di investire in questo sport. Il progetto Agon lo dimostra: oggi ci sono ragazzi qui che lo dimostrano. Qualcuno di questi ragazzi presenti oggi diventerà un vero campione che speriamo di vedere a Tokyo 2020. Però lo sport da solo non basta; quando un atleta finisce la carriera sportiva a 30/35 anni e non ha una formazione scolastica, universitaria non ha delle opportunità. È fondamentale anche una formazione mentale. Le federazioni sbagliano quando cercano di puntare solo allo sport. Noi siamo fieri di poter affermare che ormai gli atleti sono tutti universitari nelle nostre squadre. Oggi inoltre siamo in un angolo di Torino meraviglioso e abbiamo l’opportunità di far entrare lo sport in una location straordinaria come questa del MAO, ma non solo, grazie alla firma di questa convenzione. Quella stipulata con i musei è un’iniziativa importantissima: opportunità di mettere a disposizione la cultura ai giovani. Il Futuro è questo: mettere insieme CULTURA e SPORT. L’attività agonistica per noi è altamente formativa, permette ai ragazzi di formarsi e di poter acquisire delle competenze e dei valori fondamentali. Esperienze internazionali, sportive e sociali. Grazie a tutti voi per essere qui oggi. Serve rivolgere attenzione a questi sport, questi ragazzi sono grandi campioni. Il CUS Torino infine si sta impegnando molto per portare a Torino l’Universiade nel 2025. Sono felice di avere qui con noi oggi anche il nostro partner Frandent, che ormai reputo amici del CUS, avendo condiviso a pieno i nostri valori. Questa azienda ha dimostrato che è molto importante pensare ogni tanto di investire anche sul nostro territorio”.
La parola è quindi passata al Segretario Generale della Fondazione Torino Musei Elisabetta Rattalino: “Grazie al CUS Torino perché state dando la possibilità alla Fondazione Torino Musei di aprirsi allo sport, strumento di unione di tutti i paesi del mondo, esattamente come la cultura. I nostri musei hanno il compito di raccontare la storia e far conoscere il nostro patrimonio artistico. Anche e soprattutto ai giovani universitari. Grazie alla pratica sportiva si potrà vivere il museo in maniera diversa”.
E’ stata quindi la volta di Silvana Meirone, in rappresentanza del title sponsor Frandent Group: “Noi costruiamo macchine agricole. Con lo sport centriamo poco però abbiamo avuto la possibilità di entrare in questo mondo, conoscerlo e apprezzarlo. Condividiamo con il tennistavolo molti valori tra cui la professionalità, la serietà, la correttezza e l’impegno. Valori che abbiamo visto in questo sport che da anni sosteniamo. Il risultato sportivo ci interessa fino ad un certo punto (ovvio ci inorgoglisce quando i ragazzi vincono) ma sono i valori espressi da questo sport, e questa società, che davvero ci interessano”.
Il Consigliere Regionale FITET Piemonte Piermaria De Michelis ha sottolineato come: “La nostra federazione è una federazione di sport “minori”. Il CUS è sempre stata una delle migliori società, anche nel paraolimpico. Non posso fare altro che ringraziare il Centro Universitario Sportivo torinese, e fare gli auguri alla società per una buona stagione. Un plauso al CUS anche perché ha stipulato questo accordo extra sportivo”.
Ha chiuso gli interventi il Capitano della Serie A2 e Direttore Tecnico Romualdo Manna: “Quest’anno l’obiettivo è di rimanere in A2. Sarà un campionato molto competitivo con squadre molto forti. Nel lungo periodo abbiamo tante idee e progetti con la speranza di tornare nella massima serie. Quest’anno c’è stato un boom di iscrizioni giovanili, universitari ed Erasmus e noi ne siamo davvero felici”.
Il Frandent Group CUS Torino Tennistavolo propone anche corsi a livello promozionale ed amatoriale per Under 18, universitari ed adulti presso la palestra CUS Torino dell’Istituto Sociale (c.so Siracusa, 10 -Torino)
Per maggiori informazioni [email protected]www.custorino.it


Cartella stampa
Comunicato della convenzione con la Fondazione Torino Musei
Presentazione del Frandent Group

VOLLEY DAY: DOMENICA 13 OTTOBRE @PALARUFFINI

In occasione della contemporaneità delle due partite casalinghe del Barricalla CUS Torino Volley e della Reale Mutua Fenera Chieri ‘76, il Pala Ruffini aprirà le sue porte a tutti gli appassionati di volley che con soli € 12 potranno assistere a entrambi gli incontri.
Per Under 18Over 65tesserati FIPAV e possessori di CUS Card il prezzo sarà di € 10.
Per il mondo universitario il costo per le due gare sarà di € 6.
Questi gli orari di inizio delle due gare:
ore 15.30 –> Barricalla CUS Torino Volley – P2P Smilers Baronissi
ore 18.30 –> Reale Mutua Fenera Chieri ’76 – Bartoccini Gioiellerie Perugia

TENNISTAVOLO Serie A2 M: sconfitta per il Frandent CUS Torino

Sconfitta per 4-0 per il Frandent Group CUS Torino Tennistavolo, in trasferta sul campo dell’Apuania Carrara. La battuta d’arresto è maturata dal 3-1 di Matteo Petriccioli su Lorenzo Cordua e su Romualdo Manna, di Alberto Margarone su Manna e di Alessandro Soraci su Davide Ferrero.

ITINERA CUS AD MAIORA RUGBY 1951: esordio con sconfitta per la Femminile di serie A contro il Colorno Rugby

Esordio con sconfitta per la Femminile dell’Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951 che alla prima stagionale cede 5-22 contro il Colorno Rugby. Un match, quello dell’Albonico, che ha visto una formazione cussina un po’ contratta nella prima frazione di gara (terminata con un parziale di 0-22) e nettamente più propositiva e battagliera nella seconda parte. Sicuramente l’avversario non era di quelli semplici da affrontare, ma quest’anno il livello sarà molto alto perché le ragazze di coach Pietro Salino, trovandosi nel girone Élite della seria A, se la giocheranno con tante squadre molto attrezzate.
Venendo al match, come detto già in precedenza, il primo tempo ha visto una netta supremazia del Colorno che senza grandi difficoltà è riuscito a mettere a segno due mete nei primi 12′: la prima di Appiani con trasformazione di Baraldi e la seconda messa a segno da Turani, che si rivelerà essere migliore in campo per distacco. La fase centrale dei primi 40′ ha visto, poi, nuovi tentativi delle ospiti, ma per vedere nuove mete si è dovuto attendere gli ultimi minuti della prima parte di gara. A 7′ e poi a 2′ dalla fine ancora Turani mette a segno altre due mete per il momentaneo 0-22 e per la sua tripletta personale. Al rientro in campo nella ripresa, però, cambia il copione e il merito è del CUS Torino che cresce soprattutto in fase difensiva e gli attacchi di Madia e compagne iniziano a diventare meno incisivi. Eccellente la prova anche di Noemi Galavotti, tra le fila delle giocatrici ospiti, autrice di ottimi placcaggi e inserimenti. Buona, però, la reazione di carattere del CUS, soprattutto in mischia. A 5′ dal fischio finale, poi, le cussine trovano la meta di Zini per il definitivo 5-22. Risultato che, in ogni caso, fa ben sperare le ragazze di coach Salino in vista delle prossime gare, anche e soprattutto per l’atteggiamento battagliero messo in mostra nel secondo tempo.
Queste le parole del coach a fine gara: “Quello di oggi è stato un risultato che possiamo definire positivo e negativo in egual misura. Le ragazze sono partite un po’ lente e il parziale di 0-22 l’ha dimostrato senza ombra di dubbio. Nella seconda frazione il parziale di 5-0 ci fa ben sperare per il futuro. L’atteggiamento delle mie ragazze nei secondi 40’ è quello che vorrei vedere sin dall’inizio di ogni singolo match. Faccio i complimenti alle nostre avversarie che sono state più concrete di noi in prima fase, soprattutto in touche e in attacco dei tre quarti e ciò ha permesso loro di avere un maggior possesso dei palloni e un risultato estremamente positivo nel primo tempo. Nel secondo, invece, abbiamo iniziato a lavorare meglio in difesa e a vincere un paio di touche in più e a quel punto abbiamo avuto più occasioni per fare male e per soffrire meno la pressione in difesa. Nel complesso devo dire che proprio l’aspetto difensivo è quello che mi ha maggiormente soddisfatto, ma anche la tenuta mentale che hanno avuto le mie ragazze dopo un primo tempo in cui le nostre avversarie ci avevano messo sotto con prepotenza. Penso che la nostra squadra, lavorando sodo, potrà togliersi tante soddisfazioni in un girone molto tosto quale è questo.“

VOLLEY Serie A2 F – Buon esordio per il BARRICALLA CUS TORINO: 3-0 a Busto sulla Futura Volley Giovani

Il BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY si impone 3-0 in trasferta sul campo della Futura Volley Giovani Busto Arsizio nella prima giornata del campionato di Serie A2 femminile. Un ottimo esordio per coach Mauro Chiappafreddo e per tutta la squadra cussina, che ha affrontato con grinta e decisione una trasferta ostica contro una squadra giovane e competitiva.
Coach Chiappafreddo è sceso in campo con Rimoldi in palleggio, Vokshi opposto, Lotti e Michieletto in banda, Gobbo e Mabilo al centro e Gamba libero. La Futura risponde con Latham opposta a Cialfi, Pistolesi e Pinto in posto quattro, Veneriano e Sartori al centro e Garzonio libero.
Queste le parole di coach Mauro Chiappafreddo a fine match: “Sono molto contento del risultato e della partita. Un esordio fuori casa che ci ha fatto conquistare tre punti, quindi molto positivo. Siamo stati bravi a non cedere alla loro pressione nel primo parziale; sono partiti a mille giocando degli ottimi servizi e prendendo tutto in difesa. Noi abbiamo sofferto il loro gioco all’inizio poi li abbiamo arginati con un’ottima correlazione muro-difesa, riuscendo a giocare con questo ritmo anche nei due set successivi. Siamo stati bravi a gestire le situazioni sui punteggi alti e quindi sono soddisfatto del gioco di tutta la squadra”.
Domenica 13 ottobre esordio al Pala Ruffini alle ore 15,30 contro P2P SMILERS BARONISSI.
Il match verrà giocato nell’ambito del VOLLEY DAY, evento dedicato alla contemporaneità delle due partite casalinghe del Barricalla CUS Torino Volley e della Reale Mutua Fenera Chieri ’76:
ore 15.30 SERIE A2 FEMMINILE
Barricalla CUS Torino Volley – P2P Smilers Baronissi
ore 18.30 SERIE A1 FEMMINILE
Reale Mutua Fenera Chieri ’76 – Bartoccini Fortinfissi Perugia

INFO TICKETING: www.collegnovolley.itwww.chieri76.it

FUTURA VOLLEY GIOVANI BUSTO ARSIZIO – BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY  0-3
(21-25, 17-25, 21-25)
FUTURA VOLLEY GIOVANI BUSTO ARSIZIO: Pistolesi 8, Sartori 6, Latham 12, Pinto 5, Veneriano 1, Cialfi 1, Garzonio (L), Zingaro 4, Gallizioli 1, Danielli, Cicolini, Grippo. Non entrate: Peruzzo, Gori (L). All. Lucchini.
BARRICALLA CUS TORINO VOLLEY: Rimoldi 1, Lotti 9, Gobbo 3, Vokshi 14, Michieletto 17, Mabilo 9, Gamba (L), Bisio 1, Cometti, Severin. Non entrate: Fantini (L), Camperi. All. Chiappafreddo.
ARBITRI: Armandola, Nava
Durata set: 28′, 25′, 29′; Tot: 82′

In allegato un’immagine scattata in occasione del match di domenica (foto FUTURA VOLLEY GIOVANI – GIOVANNI PINI)

XXIII ROWING REGATTA: doppia vittoria per l’Università, successo nella gara maschile e femminile

Successo per l’Università degli Studi di Torino alla XXIII edizione della Rowing Regatta. La sfida a remi ormai celebre tra gli equipaggi dei due Atenei, ha visto il trionfo di UniTo sul Politecnico di Torino, portando così l’Albo d’Oro della manifestazione sul punteggio di 13 a 10, a vantaggio dell’Università. Anche la gara femminile ha visto l’equipaggio di UniTo avere la meglio su PoliTo.
La grande festa remiera ha preso il via alle 16.00 presso il Rettorato dell’Università degli Studi di Torino (via Verdi 8) con la consegna del kit “Tifa il tuo Team” agli studenti italiani e stranieri che hanno scelto di sostenere il proprio Ateneo. Alle 17.00 si è tenuta la benedizione delle imbarcazioni a cura dell’équipe della pastorale universitaria capitanata da Don Luca Peyron, poi la sfilata lungo via Po direzione Murazzi accompagnata dalle percussioni dell’Orchestra Terra Madre della Compagnia artistica Paranza del Geco diretta da Simone Campa. Alle 18.00 hanno poi preso il via le sfide sul fiume Po: prima quella femminile nel 4 di coppia che ha visto la vittoria di UniTo per due manches a una e poi quella nell’8+ maschile, con il successo sempre di UniTo per due manches a zero; la singola manche si è disputata controcorrente sulla distanza di 400 mt. (dal Ponte Vittorio Emanuele I – piazza Vittorio Veneto, al ponte Umberto I – corso Vittorio Emanuele II). A seguire si sono tenute le premiazioni degli equipaggi. Ha chiuso la serata il “Rowing Regatta International Students Party” al Murazzi Student Zone.

Infine quest’anno, per la prima volta, la Rowing Regatta si è tenuta sul tratto del fiume oggetto della prima sperimentazione di prevenzione del river litter progettata anche per grandi nuclei urbani, denominato il Po d’aMare. Il progetto pilota fortemente voluto da Iren e Amiat prevede l’installazione di un dispositivo composto da barriere galleggianti che consentono di raccogliere le plastiche e gli altri rifiuti galleggianti trasportati dal fiume. Il sistema è composto da due moduli progettati per restare posizionati fino a dicembre 2019. Le barriere non interferiscono con la flora e la fauna del fiume. Dal 17 settembre ad oggi sono stati intercettati circa 10 kg di rifiuti di plastica.
Tante le personalità che hanno preso parte alla manifestazione e alle premiazioni tra cui il Magnifico Rettore dell’Università di Torino Stefano Geuna (alla sua prima uscita ufficiale dopo l’insediamento di martedì 1 ottobre), il Magnifico Rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco, il Presidente del Centro Universitario Sportivo torinese Riccardo D’Elicio, la Vice Rettrice per l’Internazionalizzazione del Politecnico di Torino Francesca Verga, la Responsabile della sezione Mobilità e Didattica Internazionale dell’Università di Torino Alice Traverso Bernini, la Delegata del Rettore per le Valutazioni Strategiche del Politecnico di Torino Laura Montanaro, la Delegata del Rettore per la Semplificazione del Politecnico di Torino Anita Tabacco, il Delegato allo Sport del Rettore del Politecnico di Torino Marco Barla, il Direttore del Collegio Einaudi Andrea Fabbri, il Presidente del Comitato Piemontese di Canottaggio (FIC Piemonte) Stefano Mossino.
Entusiasmo nelle parole del Presidente CUS Torino Riccardo D’Elicio: “Una manifestazione che crea sempre tanta risonanza ed entusiasmo attorno a sé e che quest’anno è stata impreziosita dalla presenza di tantissimi studenti stranieri universitari di entrambi gli Atenei. Il livello tecnico degli equipaggi è stato molto alto e questa manifestazione, ormai storica per la nostra città, impreziosisce sempre più il canottaggio piemontese e nazionale, qualificando lo sport universitario”.

Un ringraziamento alla Federazione Regionale e Nazionale di Canottaggio, ai partner del Centro Universitario Sportivo torinese, alle società remiere torinesi, a tutti gli atleti, all’Associazione di Volontariato Sportivo Primo Nebiolo, alla Polizia Municipale e alla Questura per l’immancabile supporto e l’entusiasmo espresso nei confronti di questa manifestazione.

GLI EQUIPAGGI
ROWING 8+ MASCHILE
UNIVERSITÀ
EDOARDO LANZAVECCHIA  (SOCIETÀ CANOTTIERI ARMIDA – ECONOMIA AZIENDALE – BRONZO AI MONDIALI U23)
FILIPPO FORNARA  (SOCIETÀ CANOTTIERI ARMIDA – MANAGEMENT DELL’INFORMAZIONE – ARGENTO AI CAMPIONATI EUROPEI UNDER 23)
LUCA LOVISOLO  (REALE SOCIETÀ CANOTTIERI CEREA – MEDICINE AND SURGERY)
ANDREA CARANDO  (REALE SOCIETÀ CANOTTIERI CEREA – ECONOMIA AZIENDALE – CAMPIONE ITALIANO ASSOLUTO)
LORENZO GAIONE  (CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO TORINESE – ATLETA PROGETTO AGON – STORIA – CAMPIONE ITALIANO UNIVERSITARIO)
NERI MUCCINI  (SOCIETÀ CANOTTIERI ESPERIA – REALE ACCADEMIA ALBERTINA BELLE ARTI – CAMPIONE DEL MONDO UNDER 23 – VICE CAMPIONE DEL MONDO UNIVERSITARIO)
FRANCESCO SQUADRONE (AMICI DEL FIUME – SCIENZE MOTORIE – CAMPIONE DEL MONDO UNDER 23)
LEONARDO RADICE (REALE SOCIETÀ CANOTTIERI CEREA – ECONOMIA E COMMERCIO)
Timoniere: NICCOLO’ MANCUSI  (CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO TORINESE – FISICA)
POLITECNICO
ALBERTO VINCENTI (REALE SOCIETÀ CANOTTIERI CEREA – INGEGNERIA DELL’AUTOVEICOLO – CAMPIONE ITALIANO ASSOLUTO)
ARTURO ROTTA  (REALE SOCIETÀ CANOTTIERI CEREA – INGEGNERIA ENERGETICA)
ALBERTO MARTINO (REALE SOCIETÀ CANOTTIERI CEREA – INGEGNERIA ENERGETICA)
FRANCESCO PERONA  (SOCIETÀ CANOTTIERI ARMIDA – INGEGNERIA DELL’AUTOVEICOLO)
RICCARDO ITALIANO (SOCIETÀ CANOTTIERI ESPERIA – INGEGNERIA CIVILE – CAMPIONE DEL MONDO UNDER 23 – VICE CAMPIONE DEL MONDO UNIVERSITARIO)
ANDREA CAVALLERO (AMICI DEL FIUME – INGEGNERIA DELL’AUTOVEICOLO)
LORENZO GALANO (SOCIETÀ CANOTTIERI ESPERIA – INGEGNERIA DELL’AUTOVEICOLO)
ALBERTO ZAMARIOLA  (REALE SOCIETÀ CANOTTIERI CEREA – INGEGNERIA CHIMICA E ALIMENTARE – CAMPIONE DEL MONDO UNDER 23)
Timoniere: EDOARDO PAGANO  (SOCIETÀ CANOTTIERI ARMIDA – FUORI QUOTA)
ROWING 4 DI COPPIA FEMMINILE
UNIVERSITÀ
VALENTINA GALLO (CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO TORINESE – LETTERE – BRONZO AI CAMPIONATI EUROPEI UNDER 23)
KHADIJA ALAJDI EL IDRISSI  (CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO TORINESE – INFERMIERISTICA – VICE CAMPIONESSA DEL MONDO JUNIOR)
VERONICA BUMBACA (CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO TORINESE – SCIENZE MOTORIE – CAMPIONESSA ITALIANA ASSOLUTA)
LUCREZIA BAUDINO (CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO TORINESE – FUORI QUOTA)
POLITECNICO
SILVIA CROSIO (AMICI DEL FIUME – INGEGNERIA MECCANICA – CAMPIONESSA DEL MONDO U23 E CAMPIONESSA DEL MONDO ASSOLUTA PESI LEGGERI)
ALICE CERUTTI  (CENTRO UNIVERSITARIO SPORTIVO TORINESE – FUORI QUOTA)
MATILDE BIDONE  (SOCIETA’ CANOTTIERI CAPRERA – INGEGNERIA ELETTRICA)
ANNA ROSSI  (SOCIETA’ CANOTTIERI CAPRERA – INGEGNERIA AMBIENTALE)

QUATTRO DI COPPIA FEMMINILE
1° UNIVERSITA’ di Torino
2° POLITECNICO di Torino

ROWING REGATTA 8+ MASCHILE
1° UNIVERSITA’ di Torino
2° POLITECNICO di Torino

VOLLEY SERIE A2 F – CHIAPPAFREDDO: dobbiamo dare il massimo e giocare concentrate

Domenica 6 ottobre alle ore 17,00 il Barricalla CUS Torino Volley scenderà in campo per la prima gara stagionale del campionato di Serie A2 di volley femminile in trasferta sul campo della Futura Volley Giovani Busto Arsizio. Le cussine dovranno affrontare una gara impegnativa contro una formazione giovane e motivata. Queste sono le parole di coach Mauro Chiappafreddo a due giorni dall’incontro: “Busto è una squadra molto solida in difesa; hanno una giocatrice molto forte come opposto. Sappiamo che è una squadra coriacea che arriva dalla vittoria nella passata stagione del campionato di B1, con un palleggio esperto; dobbiamo dare il massimo ed essere pronti a giocare su tutti i palloni”.