fbpx Skip to content

Cerimonia di accensione della Fiamma del Sapere di Lake Placid 2023 FISU World University Games

Torino torna protagonista dello Sport Universitario. E’ nuovamente custode della Fiamma del Sapere che anche quest’anno illumina la capitale piemontese prima di rimettersi in viaggio verso Lake Placid, città che ospiterà i 2023 FISU World University Games (12-22 gennaio 2023). Torino è l’Olimpia del mondo sportivo universitario, l’Universiade infatti venne ideata nel 1959 da Primo Nebiolo, allora Presidente FISU, e la prima edizione si svolse proprio nel capoluogo piemontese.

In occasione della settima Giornata Mondiale dello Sport Universitario (voluta da UNESCO e FISU nel 2016) questo pomeriggio nel cortile del Rettorato dell’Università degli Studi di Torino è stato acceso il braciere; la cerimonia, organizzata dal Centro Universitario Sportivo torinese con la collaborazione del CUSI e della FISU, si è svolta alla presenza delle massime autorità istituzionali e accademiche italiane ed internazionali tra cui:

Stefano Geuna (Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Torino)
Guido Saracco (Magnifico Rettore del Politecnico di Torino)
Andrea Tronzano (Assessore al Bilancio Regione Piemonte)
Stefano Lo Russo (Sindaco di Torino)
Lorenzo Lentini (Delegato nazionale del CUSI, in rappresentanza del presidente Antonio Dima)
Riccardo D’Elicio (Presidente del Centro Universitario Sportivo torinese)
Alessandro Ciro Sciretti (Presidente Comitato Organizzatore Torino 2025 e Presidente EDISU Piemonte)
Bartolomeo Biolatti (Magnifico Rettore dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo)
Gian Carlo Avanzi (Magnifico Rettore dell’Università del Piemonte Orientale)
Verena Burk (Membro Senior Comitato Esecutivo FISU)
Robert Needham (Console Generale dell’ambasciata degli Stati Uniti a Milano)
James Mckenna (Presidente del consiglio dello sport della regione di Adirondack)
Art Devlin (Sindaco della Città di Lake Placid)
Elizabeth Little (Ex Senatore dello Stato di New York)
Ashley Walden (Direttore Generale Comitato Organizzatore Lake Placid 2023 FISU World University Games)

Da via Verdi la Fiamma ha raggiunto la suggestiva “Galleria dei Re” del Museo Egizio, i Murazzi del Po, facendo tappa al Castello del Valentino, sede storica del Politecnico di Torino. Qui il passaggio di testimone alla delegazione americana. Tedofori di eccezione: il Sindaco di Torino Stefano Lo Russo, il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, il Direttore Generale dell’Università di Torino Andrea Silvestri, la Delegata del Rettore alla Trasparenza e alla Comunicazione Interna del Politecnico di Torino Anita Tabacco, la Vicecampionessa Europea Under 23 sui 10mila metri atleta del team Battaglio CUS Torino Anna Arnaudo

Nel 2025 Torino ospiterà i World University Games Winter, dopo il grande successo della memorabile edizione del 2007. Alle 20.25 i riflettori si accenderanno sul simbolo di Torino, la Mole Antonelliana, che si illuminerà con i colori di Torino 2025.

Uno spettacolo che abbraccerà la città e che è stato reso possibile dalla collaborazione tra Gruppo IREN e Città di Torino.

Le dichiarazioni delle istituzioni

Stefano Geuna (Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Torino): “è un onore per noi continuare a ospitare nel cortile del Rettorato la cerimonia di accensione della Fiaccola del Sapere, perché qui nel 1959 nacquero le Universiadi, che Torino tornerà a ospitare nel 2025. Questa cerimonia ha un valore importante nei confronti dei giovani, perché rilancia lo sport come elemento di aggregazione in grado di trasmettere valori di pace e uguaglianza”.
Guido Saracco (Magnifico Rettore del Politecnico di Torino): “è un onore essere qui oggi per questa giornata dedicata allo sport universitario; oggi l’accensione della Fiamma del Sapere rappresenta una tappa importante verso l’appuntamento del 2025, in cui Torino – unitamente ai suoi Atenei – ospiterà i Giochi Mondiali Universitari Invernali. Sarà una grande vetrina per tutti noi, oltre che un onore, e siamo orgogliosi di avere ottenuto questa opportunità”.
Andrea Tronzano (Assessore al Bilancio Regione Piemonte): “lo sport è sempre stato un ottimo mezzo di condivisione, e oggi possiamo finalmente riassaporare il piacere e l’emozione di viverlo insieme. L’Universiade è nata a Torino. E il Piemonte non vede l’ora di tornare ad ospitarle. Non posso che augurarvi di godere di ogni secondo che trascorrerete a Torino e in Piemonte, la terra delle Universiadi, ma anche delle Olimpiadi invernali del 2006, del Giro d’Italia di ciclismo e delle finali Atp di tennis. Il Piemonte porta lo sport nel suo DNA. Ma è anche una terra ricca di storia dell’arte e della cultura, con musei di spicco come il Museo del Cinema e il Museo Egizio, il più grande al mondo dopo quello del Cairo. Una terra che saprà affascinarvi e incantarvi con le sue eccellenze enogastronomiche, a pochi chilometri dai paesaggi viticoli di Langhe, Monferrato e Roero dichiarati dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. A tutti voi… Benvenuti a Torino e in Piemonte!
Stefano Lo Russo (Sindaco di Torino): “con la prossima edizione delle Universiadi Torino si conferma non solo la città capitale degli sport invernali ma sempre più come città universitaria. Vogliamo sempre più caratterizzare Torino come città dello sport e dei giovani, per questo le Universiadi rappresentano al meglio la sintesi delle nuove vocazioni della città”.
Lorenzo Lentini (Delegato nazionale del CUSI, in rappresentanza del presidente Antonio Dima): “mando i miei saluti dalle Università Italiane Sportive e dal CUSI, che rappresento anche nel Comitato Direttivo FISU. Un saluto speciale alla città di Torino, dove tutto è iniziato. La FISU ha voluto che Torino fosse custode del fuoco dei Giochi Universitari. I tempi sono duri! La pandemia prima e ora la guerra… ma il fuoco delle Università Sportive non finisce mai! Proprio come la FISU dopo la seconda guerra mondiale ha unito tutte le persone sotto la bandiera dello sport, è fondamentale oggi mantenere gli stessi valori. L’accensione della fiaccola di LAKE PLACID 2023 sta dicendo al mondo che lo sport è vivo e che lo sport è vita! Quindi ricordiamoci: LA PASSIONE NON FINISCE MAI!
Riccardo D’Elicio (Presidente del Centro Universitario Sportivo torinese): “gli amici di Lake Placid oggi hanno acceso il braciere che arde a Torino dal 1959. La fiaccola, simbolo dei valori che uniscono gli studenti universitari di tutto il mondo, ci verrà restituita a gennaio 2023. Il nostro compito come prossimi organizzatori sarà quello di tenerla accesa fino al termine dei nostri giochi il 23 gennaio 2025. Oggi, Gornaya Mondiale dello Sport universitario, è stato lanciato il progetto culturale in vista di Torino 2025 che valorizzerà l’intero sistema universitario piemontese e questa sera, segno di benvenuto per gli amici di Lake Placid, la Mole Antonelliana, simbolo di Torino, ed i ponti, simbolo di unione dei popoli, si vestiranno dei colori dei giochi. Buona fortuna agli amici di Lake Placid”.
Alessandro Ciro Sciretti (Presidente Comitato Organizzatore Torino 2025 e Presidente EDISU Piemonte): “la cerimonia di accensione della Fiamma dei 23esimi Giochi Mondiali Universitari invernali di Lake Placid oltre a trasmettere lo spirito sportivo che è alla base di queste manifestazioni rappresenta per noi un’ulteriore tappa di avvicinamento all’appuntamento con l’edizione torinese del 2025 per la quale continuiamo a lavorare con entusiasmo”.
Verena Burk (Membro Senior Comitato Esecutivo FISU): “Siamo qui riuniti per accendere la fiamma dei prossimi FISU World University Games invernali 2023 a Lake Placid USA. Quale luogo migliore se non Torino, culla dei Giochi Mondiali Universitari FISU. Ma l’accensione della fiamma e della torcia non è solo una tradizione importante e cara alla FISU, entrambe sono associate a un significato particolarmente importante in tempi come questi: sono simboli di pace e amicizia. Il messaggio di pace e amicizia sarà portato dalla staffetta della torcia in dodici città dello Stato di New York, fino a quando la fiamma – quest’anno per la prima volta a LED – arriverà a Lake Placid. Quale città potrebbe rappresentare meglio questo messaggio e i valori ad esso collegati se non Lake Placid, due volte ospite dei Giochi Olimpici invernali e organizzatrice dell’Universiade invernale nel 1972? Lake Placid ci stupirà nel gennaio 2023 non solo con la sua natura, le sue montagne, il suo paesaggio e le sue eccellenti strutture dedicate agli sport invernali, ma anche con l’entusiasmo, l’ospitalità, un mix riuscito di competizioni sportive e incontri, attività culturali ed educative, nonché un’atmosfera di lavoro di squadra e di unione. Lake Placid ha fatto tutti i preparativi necessari affinché gli atleti provenienti da oltre 50 Paesi trovino condizioni di gara ottimali. Ma sappiamo anche che Lake Placid farà di tutto per garantire che la pace e l’amicizia non siano solo simboli importanti durante i FISU Winter Games 2023, ma possano essere sentiti e vissuti. La FISU è molto grata per questo e ringrazia il comitato organizzatore e la Federazione Internazionale degli Sport Universitari degli Stati Uniti con i loro partner per tutti gli sforzi compiuti per ospitare con successo i Giochi invernali FISU del prossimo anno”.
Robert Needham (Console Generale dell’ambasciata degli Stati Uniti a Milano): “la cerimonia di oggi è stata un’occasione per riaffermare la cooperazione tra Stati Uniti e Italia per promuovere a livello internazionale l’amicizia ed il rispetto attraverso lo sport universitario. A questo riguardo FISU ha fatto un lavoro importante nel riunire giovani da tutto il mondo per competere al più alto livello e anche per imparare gli uni dagli altri, costruire amicizie e rafforzare la nostra comunità globale. Mi congratulo con la splendida città di Torino, CUS Torino, FISU e le università torinesi per aver organizzato questa bella cerimonia di passaggio del testimone a Lake Placid. E auguro a Lake Placid buona fortuna per i giochi di gennaio
Ashley Walden (Direttore Generale Comitato Organizzatore Lake Placid 2023 FISU World University Games): “è un grande onore essere qui presso la culla dello sport universitario per accendere la fiamma della FISU e riportarla nello Stato di New York. Proprio come Lake Placid, Torino è ricca di storia sportiva e siamo onorati di passare a gennaio la bandiera della FISU al Comitato Organizzatore 2025 e a questa incredibile città”.