fbpx Skip to content

2022 FISU WORLD UNIVERSITY CHAMPIONSHIP GOLF OF TORINO: dominio spagnolo nel femminile, nel maschile in vetta il coreano Yubin Jang e il team del Giappone

Le atlete della Spagna vincono tutto e si confermano leader indiscusse nella categoria Women della 18esima edizione dei 2022 FISU World University Championship Golf di Torino. Carla Tejedo Mulet, Carolina López-Chacarra Coto e Julia Lopez Ramirez hanno segnato il passo sul green del Royal Park I Roveri distanziando fin dal primo giorno le altre squadre. È loro il primo posto della categoria femminileTeam con un sensazionale -20.Argento per Taipei (Cina)a+8 e bronzo per il Giappone con +11.

Anche nell’Individualele spagnole dominano i vertici della classifica. Carla Tejedo Mulet rimane in vetta fino all’ultimo giorno di gara che chiude con un bellissimo -10 che vale la medaglia d’oro: “Sono contenta di aver vinto questo mondiale sia individuale che di squadra. Non avrei potuto desiderare una squadra migliore e non potrei essere più felice e orgogliosa di così. Viva la Spagna”.

Argento per la compagna di squadra Carolina López-Chacarra Coto a -8.Ad intaccare il dominio spagnolo Caterina Don che da inizio gara è rimasta salda ai vertici, conquistando terreno fino alla medaglia di bronzo posizione con un bel -3, il suo risultato migliore di tutte e quattro le giornate di gara.

Nella categoria a squadre si conferma la leadership del team giapponese che si aggiudica l’oro del ranking maschile: Kosuke Suzuki, Ryunosuke Furukawa e Taiga Semikawa vincono il Mondiale Universitario chiudendo a -27. Seguono Repubblica di Corea al secondo posto (a -27) e l’Italia padrona di casa bronzo a -22.

Nell’individuale la competizione finisce ai playoff tra Yubin Jang (Sud Corea), mai sceso di posizione per tutto il Mondiale, e Ryunosuke Furukawa (Giappone).Il coreano si aggiudica la medaglia d’oroper birdie alla prima buca di spareggio (buca 9): “Ho vinto, ma la gara è stata decisa soltanto all’ultima buca. Sono molto contento a livello individuale, certo, ma anche come squadra. Condividere questa esperienza con gli atleti universitari degli altri paesi mi ha arricchito molto: è stata una bellissima avventura sportiva”.

Argento per il giapponese Ryunosuke Furukawa a –15 e bronzo dell’italiano Giovanni Manzoni che chiude la gara con -13.

Quattro giornate di gara per una competizione sportiva ai massimi livelli che rientra per la prima volta nella storia nel World Amateur Golf Ranking (classifica mondiale d’elite maschile e femminile dei giocatori dilettanti di golf). Campionato mondiale, ma anche molto di più: una grande festa universitaria che parte da Torino e unisce i popoli. Diciotto le federazioni partecipanti, 133 tra atleti e officials alcuni giunti da molto lontano: Belgio, Canada, Spagna, Francia, Germania, Hong Kong (Cina), Irlanda, Italia, Giappone, Repubblica di Corea, Malesia, Mongolia, Olanda, Sud Africa, San Marino, Svizzera, Slovacchia e Taipei (Cina).   

I 2022 FISU World University Championship Golf di Torino, nati nel 1986 per volere di Primo Nebiolo, allora Presidente FISU e del Centro Universitario Sportivo torinese, sono parte delle manifestazioni internazionali organizzate dal CUS Torino nell’ambito di ROAD TO 2025 fino ai FISU Games Torino 2025.

Il Campionato si è chiuso oggi, sabato 23 luglio con le premiazioni sul campo e il passaggio della bandiera alla Finlandia durante il Final Banquet in programma al Jhotel.

Per il terzo giorno consecutivo Kosuke Suzuki, Ryunosuke Furukawa e Taiga Semikawa portano il team maschile del Giappone al primo posto dei 2022 World University Championship Golf di Torino. La squadra del Sol Levante si conferma leader indiscusso sul green dei Royal Park I Roveri a La Mandria con -17, seguita da Repubblica di Corea al secondo posto con -14 e dall’Italia padrona di casa che ritorna in terza posizione a -13.

Soddisfatto Katsumata Masahiro, team leader della squadra maschile giapponese: “Stiamo giocando molto bene e l’organizzazione è ottima, siamo molto contenti e per questo dobbiamo ringraziare la FISU e tutto lo staff che ci ha messo nelle migliori condizioni per affrontare la competizione. Per noi tutti è la prima volta in Italia, paese fantastico, e questo campo è eccezionale. È una splendida occasione, una grande esperienza che permette ai ragazzi di confrontarsi con gli atleti degli altri paesi”.

È inarrestabile la Spagna femminile che conduce i giochi da inizio gara: il team composto da Carla Tejedo Mulet, Carolina López-Chacarra Coto e Julia Lopez Ramirez è in testa alla classifica a squadre a -19. Il Giappone sale al secondo posto con +11, la Repubblica di Corea rimane al terzo posto a +8, mentre sale di una posizione l’Italia, quarta a +13.

Non ci aspettavamo un risultato così sorprendente – dichiara Adriana Zwanck, capitano della squadra spagnola (team leader Alvaro Salto) – Comunque è vero che già dal primo giorno Carla Tejedo Mulet ha giocato a -9 e ha distanziato di molto le altre giocatrici. Però come ho detto alle ragazze nel golf non bisogna montarsi la testa, abbiamo ancora un giorno di gara e non devono rilassarsi. Stanno anche lottando per l’Individuale, perciò anche se sono un team, la vincitrice sarà soltanto una. Abbiamo giocato molte volte in Italia, ma qui al Royal Park I Roveri è la prima volta ed è tutto eccezionale, un campo molto tecnico ma divertente”.

Le spagnole regine anche dell’Individuale femminile con al vertice Carla Tejedo Mulet a –10, al secondo posto Carolina López-Chacarra Coto a -7 e al terzo Julia Lopez Ramirez a +1 a parimerito con italiana Caterina Don.

In prima posizione dell’Individuale maschile ancora lui, Yubin Jang. Il coreano non scende dalla vetta della classifica e oggi supera sé stesso chiudendo con un ottimo -9. Bella rimonta dellosvizzero Maximilien Sturdza che affianca a parimerito Yobin Jang in cima al ranking. Terza posizione del giapponese Kosuke Suzuki che a parimeritoconl’italiano Giovanni Manzoni non si muovono dalle prime posizioni, entrambi a -8.

Queste le parole di Caterina Don: “Sono molto contenta di come ho giocato oggi perché è un periodo difficile per il mio golf. È stato molto bello finire così e portare a casa una medaglia in casa. Purtroppo non abbiamo portato a casa una medaglia di squadra al femminile ma ci abbiamo provato fino all’ultimo. E’ stata comunque una bellissima esperienza!”

“E’ stata una buona giornata e ho giocato bene – dichiara Giovanni Manzoni – sono contento della prestazione che ho fatto sul campo e mi sono divertito molto in questi giorni”.

A conclusione di questa manifestazione possiamo dire che la squadra CUS e i volontari dell’Associazione Primo Nebiolo hanno dato il massimo – dichiara il Presidente del Centro Universitario Sportivo torinese e del Comitato Organizzatore Riccardo D’Eliciol’ottima riuscita può essere un buon banco di prova in vista di Torino 2025. Il fatto che Torino abbia nuovamente dimostrato di essere all’altezza per organizzare un evento internazionale, coinvolgendo il sistema universitario mondiale promuovendo la nostra città a forte vocazione universitaria. Ancora una volta lo sport universitario ha vinto!

Novanta i golfisti delle diciotto federazioni partecipanti per la massima competizione golfistica universitaria, nata nel 1986 per volere di Primo Nebiolo, allora Presidente FISU e del Centro Universitario Sportivo torinese.

Il Campionato si chiuderà sabato 23 luglio con le premiazioni sul campo e il passaggio della bandiera alla Finlandia durante il Final Banquet in programma al Jhotel. 

Risultati in tempo reale: https://www.golfbox.dk/livescoring/tour/?language=2057#/competition/3567205/info