Skip to content

Il FRANDENT GROUP CUS TORINO TENNISTAVOLO ritorna in A1

Nella stagione 2020/2021 il FRANDENT GROUP CUS TORINO TENNISTAVOLO militerà nuovamente nel campionato di A1 maschile. È stata infatti accolta la richiesta fatta dal Centro Universitario Sportivo torinese alla Federazione Italiana Tennis Tavolo.
Queste le parole del Presidente Riccardo D’Elicio: “La squadra sarà completamente formata da studenti universitari. L’obiettivo del Centro Universitario Sportivo torinese è riproporre questo modello a livello nazionale in tutte le discipline. Questo grazie anche alle Borse di Studio AGON, che l’Università degli Studi di Torino e il Politecnico di Torino sostengono insieme al Centro universitario sportivo torinese”.
La formazione di A1 2020/2021:
ROMUALDO MANNA (Scienze Motorie – Università degli Studi di Torino)
DAVIDE FERRERO (Medicina e Chirurgia – Università degli Studi di Torino)
FRANCESCO CALISTO (Dipartimento di Fisica – Università degli Studi di Torino)
LORENZO CORDUA (test di ammissione a Scienze Motorie – Università degli Studi di Torino)
ANDREA CORAZZA (Ingegneria Chimica – Politecnico di Torino)
Di seguito la struttura societaria, con Presidente Riccardo D’Elicio:
Responsabile: Romualdo Manna
Dirigenti: Adriano Muzio, Francesca Iebole, Edoardo Ferrero, Alberto Tavani
Tecnici: Vladimir Sych, Aldo Vassarotto, Andrea Corazza
La sede delle gare casalinghe sarà sempre l’Istituto Sociale in Corso Siracusa 10 a Torino. 
Un ringraziamento ai partner Frandent e Agila, che da anni sostengono l’attività pongistica cussina. La sezione ha inoltre come obiettivo primario la crescita dell’attività giovanile; un esempio è il Progetto Italia promosso dalla Federazione con protagonista il cussino Giacomo Allegranza. Altro focus principale è la diffusione del tennistavolo a livello universitario e la continua crescita dell’attività paralimpica, il CUS Torino disputa infatti dodici campionati a livello nazionale e regionale, con Lorenzo Cordua come atleta paralimpico che disputa il campionato di serie A insieme ad atleti normodotati.

Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram