BASKET
SERIE B: L’AUXILIUM CUS CADE IN PIEDI MA NON SI SALVA
L’Oleggio vince la partita e fa sua la serie, garantendosi la permanenza in B. L’Auxilium CUS ci mette tutto e anche di più, ma negli ultimi due minuti, iniziati sul +2, incassa un tremendo break di 0-11 che le costa la partita e soprattutto la categoria. Alla Panetti, una vera bolgia dantesca in cui le due tifoserie si confrontano sugli spalti con la stessa correttezza con cui si sono affrontate le squadre in campo, va in scena un match dalle mille emozioni e giocato con un’intensità pazzesca da entrambe le contendenti. Torino ci mette un’energia incredibile, facendo quadrato attorno alla solita prestazione tutto cuore e canestri di capitan Maino (24, con 5/8 da due, 3/6 da tre, 5/6 tl). Oleggio dal canto suo fa valere la maggiore esperienza dei suoi tre ‘senatori’ – Ferrari, Sacco e Coviello -, ma trova ottimi contributi anche da Okeke, Gay e Crusca, un autentico fattore nei momenti topici di tutte e tre le gare della serie. La partenza di Torino è bruciante: tripla di Chiotti, tripla di Maino, ancora un bomba del capitano 13-4 al 4’. Il resto lo fa una difesa attentissima nei raddoppi e nei cambi di marcatura, dove spicca a centro area la stazza di Calabrese, bravo anche dall’altra parte del campo quando beffa Paesano per il canestro che fa da preludio al +11 cussino siglato da Panzieri dopo un rimbalzo in attacco. I ritmi proposti dai padroni di casa sono su giri quasi insostenibili: Arioli chiede di ribaltare in fretta il fronte, e i suoi ragazzi lo accontentano, senza perderci in lucidità e precisione: Maino spara ancora in faccia al difensore, altra rigiocata, a testimonianza della presenza dei gialloblu anche sotto il canestro avversario, e Crespi da sotto sigla il 21-8 quando alla prima minisosta mancano 100 secondi esatti. Russano chiude un primo quarto da favola con una tripletta in diagonale proprio sul suono della sirena: 24-10, con Torino capace di un eloquente 10 su 17 al tiro. Capito come si fa, i gialloblu insistono: Maino apre, ancora da oltre l’arco, il secondo periodo, quindi dopo un rimbalzo difensivo taglia il campo per Orsini: 29-12. Il primo bivio del match poco dopo. Al 14’ Calabrese sbaglia una coppia di liberi e l’errore sveglia di colpo l’Oleggio: recupero di Sacco su Miano e contropiede, Okeke segna due volta da sotto, Gay ne mette 3, Torino si ferma per 3 minuti, facendo fatica a metterla dentro anche dalla linea. Chiotti perde, Russano ferma con un antisportivo Gay, che però fa 0 su 2. Sull’extrapossesso altro fallo cussino, Ferrari è decisamente più freddo del compagno: 2/2. Quindi, dopo l’ennesimo tentativo gialloblu senza esito, Crusca mette insieme un’altra doppietta di liberi e riapre il discorso: 31-30 al 19’ (il parziale complessivo è di 2-18). Alla ripresa la gara gira di nuovo l’angolo. L’Auxilium CUS è determinatissima e con Panzieri, canestro frutto di una perfetta circolazione, una penetrazione dritta di Dello Iacovo e un recupero tradotto in due punti da Maino, si porta di nuovo sul +10: 44-34. Il terzo e il quarto contestatissimo fallo del capitano degli universitari – uno sfondamento in fase di costruzione del tiro che vedono davvero in pochi – sono intervallati da un siluro di Ferrari. È il preludio al sorpasso: tre di Coviello, altri tre di Ferrari – in entrambe le situazioni la retroguardia di casa sconta un cattivo posizionamento – e al 26’ la Mamy è davanti: 44-46. Nel finale di periodo il proscenio è tutto di Gay: fendente da oltre 8 metri, quindi canestro in entrata: 48-53 al 29’. Nei primi 2 minuti dell’ultimo periodo Chiotti e Calabrese rimettono Torino a 2 sole lunghezze: sul 54-56 l’Auxilium CUS spreca per tre volte il pareggio, senza mai andare al tiro e incassa un gioco da 3 punti di Paesano, figlio di una clamorosa infrazione di passi non ravvisata. Per Torino rientra in campo Maino e si vede: palombella lungo la linea di fondo a cui aggiunge la percussione che vale il 58-59. Il tifo del pubblico sale alle stelle, Dello Iacovo attacca Gay e lo costringe al quinto fallo: 2/2, Torino di nuovo avanti 62-61. Oleggio non replica ma gli arbitri gli danno una mano, inventando un fall in attacco a Panzieri. L’ultimo vantaggio interno lo firma Dello Iacovo: il tiro da lontano vibra nel ferro e si insacca mandando in delirio la Panetti: 65-63 al 38’. Quel che resta è tutto della Mamy: Crusca, già giustiziere dei gialloblu in gara2, concede il bis, ancora dall’angolo; su un passi di Maino a metà campo, Coviello tira fuori dal cilindro una parabola lunghissima per il 65-69. Maino forza e sbecca soltanto il ferro, Crusca chiude la faccenda sulla sirena dei 24 secondi. L’antisportivo fischiato nel finale a Calabrese serve soltanto agli ospiti per consolidare il distacco.
AUXILIUM CUS TORINO-OLEGGIO MAGIC BASKET 66-75
Parziali: 24-10, 38-34,50-53
TORINO: Russano 6, Blotto n.e., Chiotti 5, dello Iacovo 7, Calabrese 7, Di Matteo 6, Panzieri 4, Maino 24, Orsini 5, Crespi 2. All. Arioli.
OLEGGIO: Resca n.e., Gay 8, Gallinari, Ferrari 21, Zandanel n.e., Coviello 9, Crusca 8, Paesano 12, Sacco 10, Okeke 7. All. Vescovi.

KARATE
Ottimi risultati per la sezione cussina
Un weekend impegnativo e ricco di soddisfazioni per i ragazzi del CUS Torino. Sabato in quel di San Maurizio si sono svolte le qualificazioni ai campionati italiani Esordienti B. I cussini si sono comportati al meglio:
ORO Federico Sereno
ORO Mattia Granatiero
BRONZO Simone Guglielmi
Da evidenziare il fatto che, nonostante Granatiero e Sereno si stiano allenando con i cussini da diversi mesi, non sono ancora ufficialme in forza al CUS.
La domenica 8 maggio il CUS Torino Karate ha partecipato al secondo GRAND PRIX PIEMONTE, conquistando 15 medaglie su 15 partecipanti, occupando in alcune categorie tutti i gradini del podio a disposizione. (7 ori, 4 argenti e 4 bronzi)
Risultati:
ORO Asya Vitale (kata)
ORO Federico Sereno
ORO Alessio Dellisanti
ORO Elisa Mastrantuono
ORO Nicole Murabito
ORO Mattia Berta
ARGENTO Lorenzo Iapadre 
ARGENTO Irene Vanzetti
ARGENTO Valentina Mantella 
ARGENTO Alfio Sanfilippo
BRONZO Mattia Granatiero
BRONZO Valentina Tassin
BRONZO Ciro Petricciuolo
BRONZO simone Palazzo

RUGBY
Il CUS Ad Maiora di serie C maschile batte il Cuneo Pedona (38-10)
Hanno chiuso vincendo la fase dei playout di serie C i Bulls di Andrea Oliva, che in trasferta hanno sconfitto nettamente per 38-10 il Cuneo Pedona, dopo il 12-3 del primo tempo. I biancoblù sono andati a segno con due mete di Fortunato (entrambe su intercetto, con 60 metri di corsa verso l'obiettivo), una a testa di Saluta, Mosca, Bertola e una tecnica e tre trasformazioni di Mosca e una di Terranova. Primo posto nettamente nel girone per loro con 39 punti, davanti all’Amatori Genova.

TENNIS
Esordio con vittoria a punteggio pieno per il CUS Torino Sezione Tennis
SERIE D2 Maschile (Fase a Gironi), domenica 8 Maggio 2016: CUS TO vs ASD Planet - Body Tennis Crepaldi 6-0. Inizio convincente per il Team biancoblu, all'esordio in Campionato sui campi in terra battuta dell'impianto di Corso Sicilia. Vittoria a punteggio pieno per la compagine cussina con i seguenti parziali: in singolare vittorie nette per Gabriele Montefusco (6/2 6/0) e per il neoacquisto francese Clément Smol (6/2 6/0); vittoria sofferta, ottenuta grazie al grande cuor...e e carattere, per Mauro Montefusco (6/4 7/6) ed infine vittoria agevole anche per Tommaso Perelli (6/2 6/3). Nei doppi infine, vittoria al termine di un incontro molto duro e vinto con tanta determinazione (nel secondo set la coppia cussina era sotto per 4 a 0) per la coppia Davide Romano/Luca Sartori (4/6 6/4 10/5) e vittoria netta invece per la coppia formata da Gabriele Montefusco e Clement Smol (6/1 6/1). Arrivederci al prossimo turno quindi, con il Team Cus Torino impegnato in una difficile trasferta sui campi in sintetico del T.C. Cerano (NO). Si ringraziano infine quanti sono intervenuti stamani a sostenere la squadra: grazie di cuore, questa vittoria è anche per voi!

VOLLEY
Serie B1 F: sconfitta per il COLLEGNO CUS a Vigevano
Sconfitta per il COLLEGNO VOLLEY CUS TORINO nell’ultima di campionato in trasferta sul campo della RE MARCELLO PALLAVOLO FLORENS VIGEVANO. Coach Bertini è sceso in campo con Di Maulo in palleggio, Valli opposto, Ortolani e Fiorio in banda, Gobbo e Mirandola al centro e Zauri libero. Utilizzate Fragonas, Capano, Bogliani, Bertolotto. Due le top scorer dell’incontro, Valli e Mirandola entrambe con 10 punti. Un match a senso unico che ha visto le padrone di casa sempre in vantaggio e le cussine costrette a rincorrere le avversarie per tutto il match. Il campionato 2015/2016 si è chiuso così con il COLLEGNO VOLLEY CUS TORINO al sesto posto in classifica con 47 punti finali.
FLORENS RE MARCELLO PV - COLLEGNO VOLLEY CUS TO 3-0
(25-21; 25-15; 25-21)
COLLEGNO VOLLEY CUS TORINO: Valli 10, Di Maulo 1, Ortolani 1, Fiorio 7, Gobbo (K) 6, Mirandola 10, Zauri (L1), Fragonas 1, Capano 3, Bogliani, Bertolotto n.e. Colletta (L2)


MEZZALUNA CALCIO
Nell'ultima giornata del Girone H di Seconda Categoria la squadra della Polisportiva di Villanova d'Asti si impone per 2 a 1 sul campo del Pralormo
Partita con poche emozioni con la squadra di casa che si porta in vantaggio al 15' con Casetta, nella ripresa arriva la rimonta della Mezzaluna che, dopo aver colpito la traversa con Miglioretti al 70', trova prima il pareggio su rigore trasformato dal neo entrato Geraci (75') e dopo dieci minuti completa il sorpasso grazie ad un altro tiro dal dischetto realizzata ancora da Geraci.
Pralormo-Mezzaluna 1-2