Martedì 20 giugno alle ore 16 presso il Rettorato dell’Università degli Studi di Torino di via Verdi 8 ha avuto luogo la cerimonia ufficiale di accensione della Fiaccola del Sapere della 29esima Universiade estiva, che si svolgerà a Taipei dal 19 al 30 agosto 2017.
Presenti all’evento tutte le massime autorità istituzionali, del mondo accademico del capoluogo piemontese, della delegazione di Taipei, della Fisu, del CUS Torino e del Cusi.
Ad aprire la cerimonia una performance canora degli aborigeni di Taipei, seguita dalla sfilata delle bandiere dell’Italia, del CUSI e del CUS Torino sulle note dell’Inno d’Italia.
Il Rettore dell’Università degli Studi di Torino Gianmaria Ajani ha dato il benvenuto alla platea: <<La cerimonia di accensione della Fiaccola del Sapere segna un momento importante e di radicamento dello sport come elemento di aggregazione sociale e di unificazione, capace di trasmettere valori essenziali di pace e di uguaglianza>>.
Il Rettore del Politecnico di Torino Marco Gilli ha sottolineato quanto <<I programmi sportivi universitari sono un aspetto fondamentale nel processo educativo. Questa cerimonia  ha un grande significato: da Torino a Taipei e in tutto il mondo, la Scienza e lo Sport sono unificati e rappresentano gli unici veri strumenti globali che possono connettere Paesi e Nazioni>>.
Per il Presidente del CUS Torino Riccardo D’Elicio la cerimonia di accensione della Fiaccola del Sapere rappresenta un momento storico per Torino: <<Grazie a Primo Nebiolo è nato l’evento Universiade nel lontano 1959 che accomuna, con l’idea di un inno unico il “Gaudeamus Igitur” i valori dello sport universitario mondiale: cultura, integrazione, socializzazione e formazione. A Torino grazie all’Università, al Politecnico e al CUS Torino che ho l’onore di presiedere, questi valori continuano a vivere e a crescere grazie all’insegnamento lasciatoci da Primo. Grazie Fisu Grazie Cusi. Grazie Taipei, siamo sicuri che la Fiamma del Sapere unirà le nostre Università per progetti non solo sportivi>>.
Il Presidente del CTUSF (Chinese Taipei University Sports Federation) Chiang Hansun: <<Tra 60 giorni prenderà il via l’Universiade 2017 a Taiwan, il più grande evento sportivo internazionale che il nostro Paese abbia mai organizzato. La popolazione si sta preparando con emozione ad accogliere gli atleti e i visitatori di tutto il mondo>>.
Presenti all’inaugurazione molte delle istituzioni di Taipei, tra cui il sindaco di Taipei Ko Wenje: <<Sono onorato di essere a Torino, città natale dell’Universiade, per la cerimonia di accensione della Fiaccola del Sapere delle Universiadi di Taipei 2017 che rappresenta il preludio di questo importante evento internazionale. Taipei è pronta per ospitare le Universiadi e vi aspetta per darvi il benvenuto>>.
In rappresentanza della Città di Torino l’Assessore allo Sport della Città di Torino, Roberto Finardi: <<Torino è onorata di essere il punto di partenza delle Universiadi di Taipei 2017, città natale di questo evento grazie al mai dimenticato Primo Nebiolo>>.
Il Presidente della Fisu Oleg Matytsin ha concluso gli interventi: <<Ogni Universiade è un momento speciale nella vita della Fisu. Il Tour della Fiaccola lega il presente, il passato e il futuro. La Fisu custodisce una grande tradizione e il futuro dell’Universiade. Sappiamo inoltre che questa competizione è un momento unico nella vita di migliaia di studenti>>.
Presenti alla Cerimonia anche la Prorettrice dell’Università degli Studi di Torino Elisabetta Barberis, il Direttore Generale del Politecnico di Torino Aldo Tommasin, il delegato del Coni Mario Scarzella e il Generale di Corpo d’Armata Claudio Berto Comandante per la Formazione e Scuola di Applicazione dell'Esercito.
Durante la cerimonia hanno sfilato le bandiera della Fisu, del CTUSF (Chinese Taipei University Sports Federation) e del Comitato Organizzatore dell’Universiade di Taipei.
La Cerimonia di accensione della Fiaccola è stata accompagnata dalla performance dei ballerini aborigeni.
Riccardo D’Elicio, delegato dal Cusi, e il Presidente Fisu Oleg Matytsin hanno acceso la Fiaccola delle Universiadi di Torino del 1959, in seguito hanno acceso la Fiaccola delle Universiadi di Taipei  e l’hanno consegnata nelle mani del sindaco di Taipei. Quest’ultimo ha passato la torcia al primo tedoforo di Taipei, il campione del mondo di Taekwondo Chu Mu yen, che uscendo dal Rettorato ha iniziato la corsa lungo le vie del centro città.
Tedofori d’eccezione il campione del mondo di Taekwondo Chu Mu yen, gli atleti medagliati del CUS Torino, il Presidente della Fisu Oleg Matytsin, il Rettore del Politecnico Marco Gilli e il Direttore Generale Unito Loredana Segreto, scortati da 6 guardiani del fuoco.
Il passaggio della Fiaccola del Sapere ha toccato i principali luoghi rappresentativi della Città Universitaria. Dal Rettorato di via Verdi il primo tedoforo Chu Mu yen ha percorso via Po e piazza Carignano. Tappa suggestiva quella del Museo Egizio di via Accademia delle Scienze, dove presso la Galleria dei Re è avvenuto lo scambio della torcia tra il campione del mondo di Taekwondo Chu Mu yen e Sara Da Col, atleta CUS Torino, campionessa italiana assoluta di Lotta e medaglia di bronzo ai recenti Campionati Europei.  Evelina Christillin, presidente del Museo Egizio, ha dichiarato: <<La vocazione sportiva di Torino è ormai riconosciuta a livello internazionale dopo l' organizzazione  dei Giochi Invernali del 2006 e, da sostenitrice dell’avventura olimpica di ormai 11 anni fa, non ho potuto che accogliere con gioia la richiesta di ospitare il passaggio della fiaccola delle Universiadi nelle suggestive sale della Galleria dei Re, sotto lo sguardo delle grandi statue di dei e faraoni>>
Il tour dei tedofori è proseguito con lungo i Murazzi del Po con il Direttore Generale Unito Loredana Segreto e Letizia Tontodonati, atleta CUS Torino medaglia di bronzo ai Campionati Mondiali. Sotto l’arco di Trionfo di corso Vittorio la Fiaccola è passata nelle mani di Federico Tontodonati, atleta CUS Torino Campione italiano Assoluto e vincitore della Coppa del Mondo di Marcia 50 km. La Fiaccola ha raggiunto la destinazione finale del Castello del Valentino, dove il presidente della Fisu Oleg Matytsin ha passato la Torcia al  Rettore del Politecnico di Torino Marco Gilli che l’ha infine consegnata al sindaco di Taipei Ko Wenje.
Nata a Torino nel 1959 da una geniale intuizione di Primo Nebiolo, l’Universiade si svolge ogni due anni in un Paese ospitante, unificando gli studenti-atleti di tutto il mondo in un clima di amicizia e condivisione dei valori massimi dello sport.
Da Torino la Fiaccola proseguirà il suo percorso verso Napoli, che ospiterà l’Universiade Estiva 2019, Bangkok in Thailandia sede dell’Universiade Estiva 2007 e Daegu nella Corea del Sud sede dell’Universiade Estiva 2003, per poi raggiungere la destinazione finale di Taipei dove viaggerà attraverso 22 città e province per coinvolgere la popolazione di Taiwan a dare un grande e caloroso benvenuto alla Universiade.
Taipei 2017 coinvolgerà oltre 7,700 studenti di 153 Paesi per 21 discipline sportive e 38 sedi di gara.
L’evento è stato preceduto dall’incontro tra Università di Torino, Politecnico di Torino, FISU e CUS Torino che ha posto le basi per la futura collaborazione tra Torino e il sistema universitario sportivo internazionale.