Il Motorglass CUS Torino si arrende solo ai supplementari contro il CUS Pisa nella finale scudetto di Indoor League femminile, cedendo 4-3 al termine di una partita bellissima in cui le biancoblu hanno dato il massimo, sconfitte solo dagli episodi sfavorevoli.
Un campionato comunque molto positivo quello delle torinesi che hanno raggiunto gli obiettivi prefissati e si sono giocate fino in fondo il titolo di campionesse d'Italia, lottando alla pari contro una formazione sicuramente più attrezzata e meglio strutturata.
Il CUS Torino ci ha provato con le individualità, diventate però nel corso del torneo una bella realtà anche collettiva, tanto da mettere in difficoltà in finale le pisane e il loro gioco fatto di schemi collaudati in anni e anni.
Nel girone, il Motorglass CUS Torino superato senza troppe difficoltà 4-2 il Cus Padova, 4-0 il Rainbow Genova e sempre 4-0 la Moncalvese. Poi in semifinale ha la meglio della Lorenzoni Bra per 4-2 e si presenta alla finalissima da sfavorita, contro le campionesse in carica, ma con tanta voglia di tentare l'impresa.
Il CUS Pisa passa subito in vantaggio con Taglioli, autrice di tutti i quattro gol gialloblu, che da posizione impossibile trova uno spiraglio per battere Sorial. Poco dopo il raddoppio su rigore, provocato da un salvataggio sulla linea di Huertas col corpo su penalty corner di Taglioli. La stessa Taglioli dal dischetto fa 2-0.
Al primo corner corto a favore però, anche il CUS Torino va in gol con la spagnola Raquel Huertas, che poi se ne vede neutralizzare uno da Chirico.
Il primo tempo si chiude così 2-1 per il CUS Pisa ma nella ripresa è un arrembaggio torinese. Il capitano Aurora Micheli firma il pareggio poi, dopo due corner corti non sfruttati, al terzo tentativo è Maryna Vynohradova, a segnare il gol del vantaggio biancoblu.
Mancano 12 minuti al termine e il CUS Torino prova a gestire ma a sei dal termine il CUS Pisa pareggia nuovamente su penalty corner.
Si va ai supplementari dove, in cinque minuti, succede di tutto. Ancora Taglioli su corner corto porta in vantaggio le padrone di casa poi nel finale Maryna Vynohradova prima si vede respingere dalla traversa un incredibile tiro di rovescio, poi dal bastone di un'avversaria sulla linea di porta, l'ultimo tentativo su corner corto.
Oltre al secondo posto finale, il Motorglass CUS Torino festeggia anche il premio come miglior giocatrice del torneo assegnato a Maryna Vynohradova.
Questo risultato chiude la fantastica stagione indoor del CUS Torino che ha visto anche il successo nel campionato Under 14 femminile e i terzi posti nell'Under 16 e nell'Over 40, oltre ad ottimi risultati con Under 18 e con il settore maschile.
Un chiaro segno di come il lavoro stia pagando sia in termini di risultati sportivi, sia prettamente numerici, con tesserati in continuo aumento.